Polo di Scienze

Accesso facilitato • Stile: Normale Chiaro Scuro Stampa


Polo di Scienze

Sistema Bibliotecario di Ateneo
Università degli Studi di Padova

Archivio dei Progetti e dei Gruppi di lavoro

Progetti | Gruppi | Archivio Progetti e Gruppi


Progetti 2012

Riorganizzazione degli spazi

Le biblioteche del Polo hanno promosso nel 2012 dei lavori di riorganizzazione volti a offrire un miglior servizio e a rispondere in modo coerente al diverso scenario che la dipartimentazione ha creato. Di seguito le descrizioni dei singoli progetti:

Biblioteca Biomedica "Vallisneri"

Rinnovo degli arredi della sale di consultazione e ampliamento degli spazi della biblioteca riservati all'utenza
Trasferimento di ca 530 ml di materiale bibliografico al NAL e collocazione a scaffale di 300 ml di materiale bibliografico dell'ex-biblioteca di Fisiologia umana. Il materiale di fisiologia umana sarà ricollocato in Aleph e negli altri cataloghi nazionali e trattato fisicamente per l'antitaccheggio
Censimento dei doppioni e del materiale obsoleto della biblioteca finalizzato allo scarico inventariale e al recupero di spazi.

I progetti non sono conclusi e saranno portati avanti anche nel 2013.

Biblioteca di Scienze chimiche

Ristrutturazione della sala lettura, zona accoglienza e magazzino della biblioteca. Ricollocazione secondo la classificazione Dewey del materiale in sala lettura. Trasferimento del materiale storico nella biblioteca di Storia della scienza e ricollocazione in Aleph del materiale trasferito. Il progetto è concluso.

Biblioteca di Geoscienze

Trasferimanto di ca 500 ml di materiale bibliografico (monografie, periodici e carte) dalla Biblioteca del Dip. Geografia (sez. Geografia fisica): collocazione a scaffale, controllo e ricollocazione in Aleph; classificazione. La biblioteca di Geografia non ha ancora ultimato l'analisi del materiale da trasferire.

Biblioteca di Fisica e Astronomia

Riorganizzazione sala accoglienza e sala libri con nuovi arredi e creazione di nuovi posti studio. Installazione di wifi in biblioteca e sperimentazione eduroam.
Analisi finalizzata alla riorganizzazione servizi/spazi nella Biblioteca di Astronomia. La riorganizazione non è stata ancora avviata ha causa di un rallentamento nei progetti di riorganizzazione collegati (trasloco di Fisiologia e nuovi arredi Vallisneri)

Biblioteca di Fisiologia

Analisi preliminare sulle collezioni da traslocare presso la Bib di Biologia onde eliminare doppioni e materiale obsoleto.Trasferimento presso la Biblioteca di Biologia di ca 300 ml di materiale bibliografico. L'analisi delle collezioni è stata ultimata e nel 2013 dovrebbe essere possibile avviare il trasferimento del materiale alla Biblioteca Vallisneri.

Biblioteca di Scienze del Farmaco

Attuazione del progetto di riorganizzazione delle ex biblioteche di Farmacologia e Scienze Farmaceutiche. Non è stato possibile attuare il progetto nel 2012 perché

Biblioteca di Matematica

Revisione degli spazi finalizzata all'aumento di posti a sedere e all'avvio di nuovi servizi
Analisi degli spazi ai fini del rispetto della normativa sulla sicurezza
Verifica della fattibilità di una separazione degli spazi destinati al personale da quelli destinati all'utenza ufficio.

Promozione risorse bibliografiche

L’esito dei questionari di gradimento 2011 aveva rivelato una scarsa conoscenza delle risorse bibliografiche e dei servizi avanzati offerti dalle biblioteche.
Per diffondere la conoscenza delle risorse bibliografiche si è attuato un piano di promozione articolato su corsi e laboratori, formazione del personale, revisione del processo di accoglienza e produzione di materiale promozionale.
Queste attività sonostate organizzate sia a livello di polo che interpolo e proseguiranno nel 2013.

Mobilità del personale nel Polo

In considerazione del fatto che:
Pensionamenti e assenze prolungate  hanno provocato delle situazioni critiche in qualche biblioteca
- alcuni colleghi hanno richiesto di potersi spostare, part-time o per brevi periodi, in sedi diverse dalla propria
- la dipartimentazione modificherà numero e assetto delle biblioteche del polo
Dal 2011 il Polo ha proposto l’obiettivo di favorire la mobilità del personale delle biblioteche nel polo.

La mobilità del personale delle biblioteche ha lo scopo di:

  • Ovviare alla carenza di personale
  • Favorire la standardizzazione dei servizi
  • Coadiuvare i responsabili dei servizi centralizzati
  • Formare i colleghi, tramite affiancamento a personale specializzato, sulla gestione di sistemi o di servizi (es. DD; gestione periodici; uso di nuove tecnologie; ecc. )

Il personale partecipa al progetto “mobilità” su base volontaria e l’obiettivo è attuato in accordo con i direttori e i responsabili delle biblioteche.

A tutt’oggi le mobilità nel polo sono state:

  • Supplenze di uno o più giorni in caso di brevi assenze (Llorgan Medina, e altro personale strutturato e non)
  • Trasferimento di Monica Santarosa da Biologia a Scienze del Farmaco
  • Trasferimento di Ondina Vitiello da Scienze del Farmaco a Chimica
  • Trasferimento di Annamaria Soldera da Biologia a Matematica
  • Trasferimento nel periodo estivo del personale di Chimica presso le biblioteche di Fisica, Scienze del Farmaco e Geoscienze
  • Lavoro su due sedi di Filippo Vomiero (Fisica e Scienze del Farmaco); Roberto Schiavon (Fisiologia e Scienze del Farmaco).

Per favorire la mobilità del personale è indispensabile che vi  siano delle figure di supporto (studenti 150 ore e volontari del servizio civile).
Nel 2010 le biblioteche hanno usufruito di 20 studenti 150 ore, 4 volontari del servizio civile nazionale e 1 volontario del servizio civile regionale.
Nel 2011 sono stati confermati 20 studenti 150 ore e 3 volontari del servizio civile nazionale
Nel 2012 abbiamo avuto 22 studenti 150 ore, 3 volontari del servizio civile nazionale e 2 volontari del servizio civile regionale (pagati dal polo)

Progetto portatili (2010-2012)

Il progetto di Polo prevede l'acquisto di computer portatili che saranno configurati in modo uniforme per poi essere assegnati alle biblioteche. Le biblioteche presteranno o noleggeranno i portatili agli studenti e potranno anche usarli per tenere corsi all'utenza.

Il progetto pilota è stato attuato in collaborazione con la biblioteca "Vallisneri" e con la consulenza informatica del tecnico Tomaso Scarsi (CAB).

L'efficacia del progetto è stata ampiamente verificata, percio il servizio è stato esteso a tutte le biblioteche del Polo coperte dal servizio wireless di Ateneo. [altro]

Centralizzazione dei servizi su Polo, Good Practice e Flussi lavoro(2010-2012)

Il Polha proseguito nella promozione della centralizzazione dei servizi . In particolare sono avviati (A) e/o consolidati (C)   i servizi centralizzati di:

  1. acquisizione/catalogazione monografie (C)
  2. acquisizione/catalogazione periodici (C)
  3. laboratori all'utenza / Comunicazione della biblioteca (segnaletica, avvisi, materiale informativo) (C)
  4. avvisi scadenze/solleciti prestiti (C)
  5. ILL/DD (A)
  6. gestione studenti 150 (C)
  7. gestione giada (C)

I progetti Good practice iniziati nel 2012 hanno l’obiettivo di identificare sistemi di misura delle prestazioni delle attività amministrative nelle università italiane, identificando buone pratiche e diffondendole tra gli Atenei partecipanti.
A partire dal 2001, sono stati realizzati dalla SUM - Scuola di Management per le Università e gli Enti di Ricerca del Consorzio MIP, sotto la responsabilità scientifica del prof. Giovanni Azzone, quattro progetti.
I primi due sono stati promossi dal Comitato Nazionale per la Valutazione del Sistema Universitario (CNVSU), mentre i successivi sono stati frutto dell’iniziativa autonoma dei singoli atenei.
Complessivamente sono stati coinvolti 26 atenei e di questi 15 hanno partecipato a più edizioni del progetto. Il Sistema Bibliotecario di Ateneo ha aderito al progetto nel 2009

Nell'ambito del progetto di rilevazione di raccolta dati "Good Practice" le biblioteche del Polo di Scienze hanno sperimentato in autunno 2012 -  un modulo per la raccolta dati che faciliterà la compilazione del questionario Good Practice e del questionario annuale e rendere più attendibili i dati raccolti.

Sottolineiamo che questo tipo di rilevazione non serve e non può portare alla valutazione delle prestazioni del singolo, ma dell'intero Sistema Bibliotecario in rapporto ai Sistemi Bibliotecari di altri Atenei .

Modulo di rilevazione

RFId (2010-2013)

Nel 2010 le biblioteche di Fisica e Scienze Farmaceutiche hanno implementato RFId per gestire il:

  • Prestito assistito
  • Autoprestito
  • Antitaccheggio

Il polo ha deciso di acquisire sui propri fondi anche i tag per le monografie coerentemente con quanto ha fatto finora con i barcode.
Le Biblioteche del Polo che hanno installato (o hanno dichiarato l'intenzione di installare) RfId
nei prossimi due/tre anni sono:

• Biblioteca del Seminario Matematico (2007)

• Biblioteca del Dipartimento di Fisica Galileo Galilei (2010)

• Biblioteca del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche (2010)

• Biblioteca del Dipartimento di Geoscienze (2011)

•Biblioteca Biologico-Medica “Vallisneri”

Presso la biblioteca di Fisica e' stato installato e configurato la prima stazione di autoprestito RFId di Ateneo integrata  con il server gestionale BiblioCockpit. La collega Alessandra Barbierato e il tecnico informatico Matteo Menguzzato hanno curato l'installlazione e la configurazione/traduzione del software).

L'help-desk informatico del Centro di Ateneo per le Biblioteche fornisce supporto anche per le attrezzature RFId. Per chiedere aiuto scrivere a  help [at] cab [dot] unipd [dot] it

Digitalizzazione del materiale a sussidio della didattica (2010-2013)

Questo progetto mira alla valorizzazione delle collezioni di materiale storico sussidiario alla didattica (tavole parietali; lastre fotografiche; atlanti; modellini tridimensionali; ecc.) presente nei dipartimenti dell'area scientifica. Successivamente alla ricognizione si passerà alle attività di censimento, conservazione, digitalizzazione e assegnazione dei metadati specifici per questo tipo di materiale. [altro]


Gruppi di Polo e di Ateneo 2012

Gruppo di Polo "promozione risorse bibliografiche"

Questo gruppo è chiamato a sviluppare dei moduli formativi da adottare nei seminari/laboratori che si terranno nel polo. Federico Fogo, Donata Pieri, Roberta Sato e Emanuela Casson sono i referenti per questa attività. Presso le singole strutture, altri colleghi tengono abitualmente attività formativa e .collaborano con il gruppo.

Gruppo di Polo "Document delivery"

Compito di questo gruppo è analizzare le procedure e i regolamenti del servizio di document delivery erogato dalle Biblioteche del Polo. Inoltre il gruppo farà da riferimento per l'intero Polo per l'attivazione del document delivery via NILDE. Il gruppo è composto da Emanuela Danieletto, Chiara Calugi e Monica Ortolan.

Gruppo di Polo "Prestito"

Il gruppo analizzerà il problema dei giorni di “tolleranza” nella restituzione del prestito e altri aspetti delle procedure legate alla funzione circolazione del catalogo Aleph, anche in relazione al nuovo servizio SMS Library. Il gruppo è composto da Alessandra Barbierato, Emanuela Danieletto,Carmela Patanè, Micaela Sandri e Ondina Vitiello.

Gruppo di lavoro per il mantenimento e lo sviluppo di Aleph

Compito del gruppo è il mantenimento evolutivo della piattaforma gestionale e la messa in atto delle attività di supporto, comunicazione e istruzione. Fanno parte  del gruppo queste persone del Polo: Alessandra Barbierato ed Emanuela Casson.

Gruppo di lavoro "Biblioteca digitale"

Il gruppo di lavoro di Ateneo sulla Biblioteca Digitale è suddiviso in tre sottogruppi: Acquista, Organizza, Comunica. Le attività previste riguardano il mantenimento e lo sviluppo dei servizi della Biblioteca digitale di Ateneo. Il Polo è  rappresentato nel gruppo da:

  1. Acquista: Micaela Sandri, Cristina Ghirelli
  2. Organizza: Barbara Marciante, Pierangela Mazzon, Donata Pieri, Roberta Sato, Federico Fogo, Carmela Patane' 
  3. Comunica: Monica Ortolan, Chiara Calugi.

Gruppo di lavoro “Gestione dell’appalto per la fornitura delle monografie”

Il gruppo di lavoro si occupa di coordinare e tenere sotto controllo le procedure e i problemi legati all'appalto interateneo per l'acquisto delle monografie.

Il gruppo di lavoro di Ateneo “Gestione dell’appalto per la fornitura delle monografie” ha come rappresentante di Polo Ondina Vitiello.

Gruppo di lavoro “Gestione dell'appalto dei periodici”

Il gruppo di lavoro di Ateneo “Gestione dell'appalto dei periodici” si occupa di coordinare e tenere sotto controllo le procedure e i problemi legati all'appalto interateneo per l'acquisto tramite commissionaria dei periodici cartacei. Il Polo ha come referente di Lotto: Micaela De Col (Biblioteca di Agripolis).

 

Nel 2010 le biblioteche di Fisica e Scienze Farmaceutiche hanno implementato RFId per

lPrestito assistito
lPrestito self-check (Fisica)
lAntitaccheggio

A breve attiveranno RFId anche Geoscienze e Biologia.

Il polo proporrà di acquisite i tag per coprire le monografie. Resta aperto il problema periodici


Progetti 2011

Promozione risorse bibliografiche

L’esito dei questionari di gradimento rivela una scarsa conoscenza delle risorse bibliografiche e dei servizi avanzati offerti dalle biblioteche.
Per diffondere la conoscenza delle risorse bibliografiche si sta attuando un piano di promozione articolato su corsi e laboratori, formazione del personale, revisione del processo di accoglienza e produzione di materiale promozionale.
Queste attività saranno organizzate sia a livello di polo che interpolo
L'efficacia degli interventi sarà misurata attraverso AIREGo (SFX). 

Mobilità del personale nel Polo

In considerazione del fatto che:
Pensionamenti e assenze prolungate  hanno provocato delle situazioni critiche in qualche biblioteca
- alcuni colleghi hanno richiesto di potersi spostare, part-time o per brevi periodi, in sedi diverse dalla propria
- la dipartimentazione modificherà numero e assetto delle biblioteche del polo
Nel 2011 il Polo ha proposto l’obiettivo di favorire la mobilità del personale delle biblioteche nel polo.

La mobilità del personale delle biblioteche ha lo scopo di:

  • Ovviare alla carenza di personale
  • Favorire la standardizzazione dei servizi
  • Coadiuvare i responsabili dei servizi centralizzati
  • Formare i colleghi, tramite affiancamento a personale specializzato, sulla gestione di sistemi o di servizi (es. DD; gestione periodici; uso di nuove tecnologie; ecc. )

Il personale partecipa al progetto “mobilità” su base volontaria e l’obiettivo è attuato in accordo con i direttori e i responsabili delle biblioteche.

A tutt’oggi le mobilità nel polo sono state:

  • Supplenze di uno o più giorni in caso di brevi assenze (Llorgan Medina, e altro personale strutturato e non)
  • Distacco su polo della collega Anna Stella, destinata a Chimica.
  • Trasferimento di Carmela Patané a Fisica
  • Trasferimento di Federico Fogo a Biologia
  • Trasferimento di Maria Silvia Bellotti a Chimica
  • Trasferimento di Ilaria Vacca da Matematica a Fisica
  • Lavoro su due sedi di Filippo Vomiero (Fisica e Farmacia)

Per favorire la mobilità del personale è indispensabile che vi  siano delle figure di supporto (studenti 150 ore e volontari del servizio civile).
Nel 2010 le biblioteche hanno usufruito di 20 studenti 150 ore, 4 volontari del servizio civile nazionale e 1 volontario del servizio civile regionale.
Nel 2011 sembrano essere confermati 20 studenti 150 ore e 3 volontari del servizio civile nazionale
Nel 2012 avremo una riduzione del numero di studenti 150 ore, 2 volontari del servizio civile nazionale. Potrebbero esserci 2 volontari del servizio civile regionale (pagati dal polo)
Si chiede di approvare lo stanziamento dei fondi di polo per la richiesta di 2 volontari del servizio civile regionale (da aprile 2012)

Progetto portatili (2010-2012)

Il progetto di Polo prevede l'acquisto di computer portatili che saranno configurati in modo uniforme per poi essere assegnati alle biblioteche. Le biblioteche presteranno o noleggeranno i portatili agli studenti e potranno anche usarli per tenere corsi all'utenza.

Il progetto pilota si attuerà in collaborazione con la biblioteca "Vallisneri" e con la consulenza informatica del tecnico Tomaso Scarsi (CAB).

Una volta valutata l'efficacia del progetto, il servizio verrà offerto a tutte le biblioteche del Polo coperte dal servizio wireless di Ateneo. [altro]

Good Practice e flussi lavoro (2010-2012)

I progetti Good practice hanno l’obiettivo di identificare sistemi di misura delle prestazioni delle attività amministrative nelle università italiane, identificando buone pratiche e diffondendole tra gli Atenei partecipanti.
A partire dal 2001, sono stati realizzati dalla SUM - Scuola di Management per le Università e gli Enti di Ricerca del Consorzio MIP, sotto la responsabilità scientifica del prof. Giovanni Azzone, quattro progetti.
I primi due sono stati promossi dal Comitato Nazionale per la Valutazione del Sistema Universitario (CNVSU), mentre i successivi sono stati frutto dell’iniziativa autonoma dei singoli atenei.
Complessivamente sono stati coinvolti 26 atenei e di questi 15 hanno partecipato a più edizioni del progetto. Il Sistema Bibliotecario di Ateneo ha aderito al progetto nel 2009

Nell'ambito del progetto di rilevazione di raccolta dati "Good Practice" le biblioteche del Polo di Scienze potranno sperimentare - su base volontaria un modulo per la raccolta dati che dovrebbe facilitare la compilazione del quesionario Good Practice e del questionario annuale e rendere più attendibili i dati raccolti.

Sottolineiamo che questo tipo di rilevazione non serve e non può portare alla valutazione delle prestazioni del singolo, ma dell'intero Sistema Bibliotecario in rapporto ai Sistemi Bibliotecari di altri Atenei . Modulo di rilevazione

RFId (2010-2013)

Nel 2010 le biblioteche di Fisica e Scienze Farmaceutiche hanno implementato RFId per gestire il:

  • Prestito assistito
  • Autoprestito
  • Antitaccheggio

Il polo ha deciso di acquisire sui propri fondi anche i tag per le monografie coerentemente con quanto ha fatto finora con i barcode.

Le Biblioteche del Polo che hanno installato (o hanno dichiarato l'intenzione di installare) RfId
nei prossimi due/tre anni sono:
• Biblioteca del Seminario Matematico (2007)
• Biblioteca del Dipartimento di Fisica Galileo Galilei (2010)
• Biblioteca del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche (2010)
• Biblioteca del Dipartimento di Geoscienze (2011)
• Biblioteca Biologico-Medica “Vallisneri”
• Biblioteca di Scienze Chimiche

Presso la biblioteca di Fisica e' stato installato e configurato la prima stazione di autoprestito RFId di Ateneo integrata  con il server gestionale BiblioCockpit. La collega Alessandra Barbierato e il tecnico informatico Matteo Menguzzato hanno curato l'installlazione e la configurazione/traduzione del software).

L'help-desk informatico del Centro di Ateno per le Biblioteche fornisce supporto anche per le attrezzature RFId. Per chiedere aiuto scrivere a  help [at] cab [dot] unipd [dot] it

Digitalizzazione del materiale a sussidio della didattica (2010-2013)

Questo progetto mira alla valorizzazione delle collezioni di materiale storico sussidiario alla didattica (tavole parietali; lastre fotografiche; atlanti; modellini tridimensionali; ecc.) presente nei dipartimenti dell'area scientifica. Successivamente alla ricognizione si passerà alle attività di censimento, conservazione, digitalizzazione e assegnazione dei metadati specifici per questo tipo di materiale. [altro]

 


Gruppi di Polo e di Ateneo 2010

Gruppo di Polo "Document delivery"

Compito di questo gruppo è analizzare le procedure e i regolamenti del servizio di document delivery erogato dalle Biblioteche del Polo. Inoltre il gruppo farà da riferimento per l'intero Polo per l'attivazione del document delivery via NILDE. Il gruppo è composto da Emanuela Danieletto, Chiara Calugi e Monica Ortolan.

Gruppo di Polo "Prestito"

Il gruppo analizzerà il problema dei giorni di “tolleranza” nella restituzione del prestito e altri aspetti delle procedure legate alla funzione circolazione del catalogo Aleph, anche in relazione al nuovo servizio SMS Library. Il gruppo è composto da Alessandra Barbierato, Emanuela Danieletto,Carmela Patanè, Micaela Sandri e Ondina Vitiello.

Gruppo di lavoro per il mantenimento e lo sviluppo di Aleph

Compito del gruppo è il mantenimento evolutivo della piattaforma gestionale e la messa in atto delle attività di supporto, comunicazione e istruzione. Fanno parte  del gruppo queste persone del Polo: Alessandra Barbierato ed Emanuela Casson.

Gruppo di lavoro "Biblioteca digitale"

Il gruppo di lavoro di Ateneo sulla Biblioteca Digitale è suddiviso in tre sottogruppi: Acquista, Organizza, Comunica. Le attività previste riguardano il mantenimento e lo sviluppo dei servizi della Biblioteca digitale di Ateneo. Il Polo è  rappresentato nel gruppo da:

  1. Acquista: Micaela Sandri, Cristina Ghirelli
  2. Organizza: Barbara Marciante, Pierangela Mazzon, Donata Pieri, Roberta Sato, Federico Fogo, Carmela Patane' 
  3. Comunica: Monica Ortolan, Chiara Calugi.

Gruppo di lavoro “Gestione dell’appalto per la fornitura delle monografie”

Il gruppo di lavoro si occupa di coordinare e tenere sotto controllo le procedure e i problemi legati all'appalto interateneo per l'acquisto delle monografie.

Il gruppo di lavoro di Ateneo “Gestione dell’appalto per la fornitura delle monografie” ha come rappresentante di Polo Ondina Vitiello.

Gruppo di lavoro “Gestione dell'appalto dei periodici”

Il gruppo di lavoro di Ateneo “Gestione dell'appalto dei periodici” si occupa di coordinare e tenere sotto controllo le procedure e i problemi legati all'appalto interateneo per l'acquisto tramite commissionaria dei periodici cartacei. Il Polo ha come referente di Lotto: Micaela De Col (Biblioteca di Agripolis).

 

Nel 2010 le biblioteche di Fisica e Scienze Farmaceutiche hanno implementato RFId per

lPrestito assistito
lPrestito self-check (Fisica)
lAntitaccheggio

A breve attiveranno RFId anche Geoscienze e Biologia.

Il polo proporrà di acquisite i tag per coprire le monografie. Resta aperto il problema periodici

Progetti | Gruppi


Progetti 2010

Servizio ordini, acquisti e catalogazione del Polo di Scienze

Il progetto è volto a centralizzare in unica sede fisica le attività legate all'ordine, acquizione e catalogazione delle monografie acquistate dalle biblioteche del Polo di Scienze.

Un responsabile dell'ufficio centralizzato di catalogazione, coadiuvato part-time da due bibliotecari, del polo gestirà il servizio per conto delle biblioteche del Polo. [altro...]

Wireless in Biblioteca

Il protocollo stipulato tra l’Università di Padova e Ne-t by Telerete Nordest, la rete senza fili Padova WiFi apre le porte agli studenti universitari padovani. Unipd WiFi è già presente in numerose aule studio e biblioteche dell'Università.

Il progetto di Polo prevede l'implementazione della rete senza fili Unipdwifi  nelle biblioteche di Biologia, Scienze chimiche, Scienze Farmaceutiche e Geoscienze e in altre biblioteche che aderiranno nel corso del 2010.

In questo modo si garantirà agli utenti un accesso wireless standardizzato dalla maggior parte delle biblioteche del Polo e del Sistema Bibliotecario e si potranno sviluppare progetti collegati a questa modalità di accesso ad Internet.

Progetto portatili

Il progetto di Polo prevede l'acquisto di computer portatili che saranno configurati in modo uniforme per poi essere assegnati alle biblioteche. Le biblioteche presteranno o noleggeranno i portatili agli studenti e potranno anche usarli per tenere corsi all'utenza.

Il progetto pilota si attuerà in collaborazione con la biblioteca "Vallisneri" e con la consulenza informatica del tecnico Tomaso Scarsi (CAB).

Una volta valutata l'efficacia del progetto, il servizio verrà offerto a tutte le biblioteche del Polo coperte dal servizio wireless di Ateneo. [altro]

Good Practice e flussi lavoro

I progetti Good practice hanno l’obiettivo di identificare sistemi di misura delle prestazioni delle attività amministrative nelle università italiane, identificando buone pratiche e diffondendole tra gli Atenei partecipanti.
A partire dal 2001, sono stati realizzati dalla SUM - Scuola di Management per le Università e gli Enti di Ricerca del Consorzio MIP, sotto la responsabilità scientifica del prof. Giovanni Azzone, quattro progetti.
I primi due sono stati promossi dal Comitato Nazionale per la Valutazione del Sistema Universitario (CNVSU), mentre i successivi sono stati frutto dell’iniziativa autonoma dei singoli atenei.
Complessivamente sono stati coinvolti 26 atenei e di questi 15 hanno partecipato a più edizioni del progetto. Il Sistema Bibliotecario di Ateneo ha aderito al progetto nel 2009

Nell'ambito del progetto di rilevazione di raccolta dati "Good Practice" le biblioteche del Polo di Scienze potranno sperimentare - su base volontaria un modulo per la raccolta dati che dovrebbe facilitare la compilazione del quesionario Good Practice e del questionario annuale e rendere più attendibili i dati raccolti.

Sottolineiamo che questo tipo di rilevazione non serve e non può portare alla valutazione delle prestazioni del singolo, ma dell'intero Sistema Bibliotecario in rapporto ai Sistemi Bibliotecari di altri Atenei . Modulo di rilevazione

RFId

Nel 2010 le biblioteche di Fisica e Scienze Farmaceutiche hanno implementato RFId per gestire il:

  • Prestito assistito
  • Autoprestito
  • Antitaccheggio

Il polo ha deciso di acquisire sui propri fondi anche i tag per le monografie coerentemente con quanto ha fatto finora con i barcode.

Le Biblioteche del Polo che hanno installato (o hanno dichiarato l'intenzione di installare) RfId
nei prossimi due/tre anni sono:
• Biblioteca del Seminario Matematico
• Biblioteca del Dipartimento di Fisica Galileo Galilei
• Biblioteca del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche
• Biblioteca del Dipartimento di Geoscienze
• Biblioteca Biologico-Medica “Vallisneri”
• Biblioteca di Scienze Chimiche

Presso la biblioteca di Fisica e' stato installato e configurato la prima stazione di autoprestito RFId di Ateneo integrata  con il server gestionale BiblioCockpit. La collega Alessandra Barbierato e il tecnico informatico Matteo Menguzzato hanno curato l'installlazione e la configurazione/traduzione del software).

Digitalizzazione del materiale a sussidio della didattica

Questo progetto mira alla valorizzazione delle collezioni di materiale storico sussidiario alla didattica (tavole parietali; lastre fotografiche; atlanti; modellini tridimensionali; ecc.) presente nei dipartimenti dell'area scientifica. Successivamente alla ricognizione si passerà alle attività di censimento, conservazione, digitalizzazione e assegnazione dei metadati specifici per questo tipo di materiale. [altro]

Solleciti e avvisi scadenza via SMS

Sulla scorta dell'analisi fatta dal gruppo di polo sul prestito. le colleghe Anna Zilio (aprile-luglio 2010). Carmela Patane' e Emanuela Danieletto hanno avviato l'attività avviso di scadenza (via email) e di sollecito dei prestiti di polo (via SMS).

L'avviso e il sollecito vengono inviati settimanalmente per tutte le biblioteche del polo. Le colleghe si fanno carico di tutti i controlli nei file dei log e della segnalazione alle biblioteche di eventuali utenti con prestiti scaduti non raggiungibili via sms.


Gruppi di Polo e di Ateneo 2010

Gruppo di Polo "Document delivery"

Compito di questo gruppo è analizzare le procedure e i regolamenti del servizio di document delivery erogato dalle Biblioteche del Polo. Inoltre il gruppo farà da riferimento per l'intero Polo per l'attivazione del document delivery via NILDE. Il gruppo è composto da Emanuela Danieletto, Chiara Calugi e Monica Ortolan.

Gruppo di Polo "Prestito"

Il gruppo analizzerà il problema dei giorni di “tolleranza” nella restituzione del prestito e altri aspetti delle procedure legate alla funzione circolazione del catalogo Aleph, anche in relazione al nuovo servizio SMS Library. Il gruppo è composto da Alessandra Barbierato, Emanuela Danieletto,Carmela Patanè, Micaela Sandri e Ondina Vitiello.

Gruppo di Polo "Pagine Web"

Il gruppo svilupperà il sito del Polo e farà da rifermento per le biblioteche che vorranno creare le proprie pagine web sul modello delle pagine del Polo e sul server del CAB. Il gruppo è composto da Serenella Boesso, Federico Fogo, Lorenzino Faccioli, Monica Ortolan  e Lucia Soranzo.

Gruppo di lavoro per il mantenimento e lo sviluppo di Aleph

Compito del gruppo è il mantenimento evolutivo della piattaforma gestionale e la messa in atto delle attività di supporto, comunicazione e istruzione. Fanno parte  del gruppo queste persone del Polo: Alessandra Barbierato ed Emanuela Casson.

Gruppo di lavoro "Biblioteca digitale"

Il gruppo di lavoro di Ateneo sulla Biblioteca Digitale è suddiviso in tre sottogruppi: Acquista, Organizza, Comunica. Le attività previste riguardano il mantenimento e lo sviluppo dei servizi della Biblioteca digitale di Ateneo. Il Polo è  rappresentato nel gruppo da:

  1. Acquista: Micaela Sandri, Cristina Ghirelli
  2. Organizza: Barbara Marciante, Pierangela Mazzon, Donata Pieri, Roberta Sato, Federico Fogo, Carmela Patane' 
  3. Comunica: Monica Ortolan, Chiara Calugi.

Gruppo di lavoro “Gestione dell’appalto per la fornitura delle monografie”

Il gruppo di lavoro si occupa di coordinare e tenere sotto controllo le procedure e i problemi legati all'appalto interateneo per l'acquisto delle monografie.

Il gruppo di lavoro di Ateneo “Gestione dell’appalto per la fornitura delle monografie” ha come rappresentante di Polo Ondina Vitiello.

Gruppo di lavoro “Gestione dell'appalto dei periodici”

Il gruppo di lavoro di Ateneo “Gestione dell'appalto dei periodici” si occupa di coordinare e tenere sotto controllo le procedure e i problemi legati all'appalto interateneo per l'acquisto tramite commissionaria dei periodici cartacei. Il Polo ha come referente di Lotto: Micaela De Col (Biblioteca di Agripolis).

Nel 2010 le biblioteche di Fisica e Scienze Farmaceutiche hanno implementato RFId per

lPrestito assistito
lPrestito self-check (Fisica)
lAntitaccheggio

A breve attiveranno RFId anche Geoscienze e Biologia.

Il polo proporrà di acquisite i tag per coprire le monografie. Resta aperto il problema periodici