Polo di Scienze

Accesso facilitato • Stile: Normale Chiaro Scuro Stampa


Polo di Scienze

Sistema Bibliotecario di Ateneo
Università degli Studi di Padova

Nuova Biblioteca di Scienze

Progetto

Il Consiglio di Amministrazione dell'Università di Padova del 21/10/2013 ha approvato il progetto per la nuova biblioteca di Scienze, cioè la ristrutturazione dell’edificio di Fisiologia, in via Marzolo 3, dove confluiranno le biblioteche di

  • Chimica
  • Fisica
  • Scienze del Farmaco, ora in due sedi
  • Storia della scienza
  • le sezioni storiche di tutte le biblioteche del Polo Bibliotecario di Scienze.

Il Comitato Tecnico Scientifico del Centro di Ateneo per le Biblioteche nella riunione del 30/09/2015 comunica l'assegnazione degli spazi da parte del Consiglio di Amministrazione, ad eccezione dell'aula Emiciclo. 

esterno della futura sede della nuova biblioteca di Scienze a Padova

L'edificio fu costruito tra il 1924 e il 1929 per gli Istituti di Fisiologia Sperimentale e di Chimica Biologica della Facoltà di Medicina, su progetto del prof. D. Donghi, secondo le indicazioni dei proff. Carlo Foà, Virgilio Ducceschi e Achille Roncato e sotto la direzione dell'ing. Tevarotto. Studiato sul modello dei più moderni istituti europei, l'edificio comprendeva laboratori, tra cui un frigidario, un laboratorio per la vivisezione, una sala per le esercitazioni e una camera oscura, aule, compresa un'aula a gradoni con 300 posti a sedere, una biblioteca, un'officina meccanica e uno stabulario separato.
Per saperne di più: Annuario della R. Università di Padova per l'anno accademico 1932-33, p. 395-407 (FisiologiaCenni.pdf)

Obiettivo dell'accorpamento è impiegare spazi, personale e risorse bibliografiche in modo più razionale per offrire sia l'ampliamento dell'orario di apertura sia maggiori servizi all'utenza. Sono già iniziate le prime attività sulle collezioni.

Tempistica

L'avvio dei lavori di ristrutturazione è legato al trasferimento al complesso Vallisneri delle attività ancora presenti nell'edificio. I primi interventi riguardano il piano terra, destinato alle riviste: lo spazio potrebbe essere aperto per primo, indipendentemente dagli altri piani, con un servizio gestito dal personale.

Consistenza

Le biblioteche che confluiscono nella nuova sede conservano materiale documentario per

  • 4.700 metri lineari di scaffali, di cui
  • 1.342 per le monografie, cioè 40.300 volumi
  • 2.065 per i periodici, cioè 68.000 volumi.

 Le biblioteche offrono

  • 188 posti studio
  • 23 postazioni per la consultazione delle risorse della biblioteca digitale (periodici elettronici e banche dati).

La superficie attuale complessiva delle biblioteche da accorpare è di 1.600 mq.

I servizi sono offerti da 12 bibliotecari, con la collaborazione di volontari del servizio civile e studenti part-time.

L'edificio della nuova sede si articola su tre piani per un totale di 1.800 mq, può offrire fino a 300 posti studio e ha un'aula convegni.

Attività programmate sulle collezioni

Revisione delle collezioni delle biblioteche da accorpare nella nuova sede per

  • offrire la miglior copertura disciplinare all'utenza di riferimento,
  • scartare copie multiple, materiale obsoleto o fuori ambito, secondo criteri definiti.

L'attività sulle collezioni si sovrappone alle attività sugli spazi e i servizi:

  • ipotesi sui flussi dell'utenza e sui servizi collegati e definizione dei criteri di distribuzione del materiale bibliografico (a luglio 2014 definite le ipotesi per la collocazione dei periodici, dei libri della didattica adottati nei corsi di studio e della sezione storica),
  • ottimizzazione degli spazi nella nuova sede, cioè studio della mappa della nuova biblioteca e quantificazione della collocazione del materiale.

Fasi operative della revisione delle collezioni sono la bonifica e la ricollocazione nel database.

La revisione riguarda tutte le tipologie di risorse bibliografiche: cartacee ed elettroniche, riviste e monografie.

Per impostare le attività per il trasferimento, a settembre 2014 le biblioteche hanno compilato un'indagine conoscitiva su logistica, tipologia di materiali e consistenza, stato di conservazione, collocazione dei materiali, politiche di acquisizione/scarto. L'indagine è stata somministrata anche alle altre biblioteche di Polo, per sviluppare strategie comuni (resoconto indagine; tabella riassuntiva dei dati).

Riviste
  • accorpamento / deduplicazione dei periodici doppi, per tutte le biblioteche del Polo (novembre 2013-marzo 2015, relazione)
  • attribuzione di una collocazione uniforme ai periodici da trasferire nella nuova sede (in corso da luglio 2015)
Monografie 

in base all'anno di edizione dei libri (vedi la mappatura):

  • ≤1900 conservazione di tutte le copie nella sezione storica
  • 1901-1950 deduplicazione delle copie multiple (in corso da dicembre 2015): si conserva
    -1 copia, se ci sono altre copie in Ateneo
    -2 copie, se  non ci sono altre copie in Ateneo
    -tutte le copie con più di 2 prestiti e di interesse particolare
  • >1950 prevista la valutazione e quantificazione di:
    -ambiti disciplinari della nuova biblioteca 
    -monografie obsolete, duplicate, fuori ambito
    -collocazione classificata
    -metri lineari da trasferire nella nuova biblioteca (indagine settembre 2014, revisione dopo lo scarto)
Altro materiale documentario

censimento delle tipologie e delle consistenze (indagine settembre 2014)

Risorse elettroniche

attività da pianificare, per analizzare le sovrapposizioni

Carta delle collezioni

attività da pianificare, per definire obiettivi e modalità per l’aggiornamento delle collezioni della biblioteca (indagine sulle pratiche correnti: settembre 2014)

Comunicazioni

  • 21/10/2013 delibera del Consiglio di Amministrazione che approva il progetto della nuova biblioteca di scienze (verbaleCdAUniPD21102013.pdf)
  • 20/11/2013 riunione dei responsabili di biblioteca del Polo Bibliotecario di Scienze per presentare il progetto e avviare le attività sui periodici (RDB20112013.pdf)
  • 8/4/2014 riunione dei responsabili di biblioteca del Polo Bibliotecario di Scienze per perfezionare le ipotesi di accorpamento dei periodici doppi in Polo (Polo20140408_AccorpamentoPeriodici.pdf)
  • 20/6/2014 riunione dei responsabili di biblioteca del Polo Bibliotecario di Scienze sull'accorpamento dei periodici doppi e sull'indagine sulle collezioni di Polo (estratto Polo20140620_collezioni.pdf)
  • 9/7/2014 presentazione alla Commissione del Polo Bibliotecario di Scienze delle attività sull'accorpamento dei periodici doppi e sull'indagine sulle collezioni di Polo (CDP9-7-2014.pdf)
  • 27/3/2015 seminario di aggiornamento di Polo "Uno basta", relazione finale del progetto di accorpamento / deduplicazione dei periodici di Polo (Polo20150401_seminario_periodici_doppi.pdf)
  • 25/06/2015 riunione dei responsabili di biblioteca del Polo Bibliotecario di Scienze: resoconto indagine settembre 2014 e avvio attività sui periodici da trasferire (Polo20150625_periodiciNBS_&_resoconto_indagine.pdf)
  • 2/12/2015 riunione dei responsabili di biblioteca del Polo Bibliotecario di Scienze per l'avvio delle attività sulle monografie (RDB122015WEB.pdf)
  • 1/3/2016 presentazione alla Commissione del Polo Bibliotecario di Scienze delle attività sull'accorpamento / deduplicazione delle collezioni di Polo: resoconto dell'indagine sulle collezioni di settembre 2014 e presentazione dell'attività sui periodici e sulle monografie da trasferire

Casi di studio e buone pratiche per gli accorpamenti di biblioteche

Biblioteca Sala Borsa di Bologna
data apertura: 2001
biblioteche accorpate: 3
consistenza: 12.000 mq, 300.000 volumi, 700 riviste, 14.000 risorse fisiche multimediali, 150 posti a sedere, 60 postazioni multimendiali, 112 addetti, 60 ore apertura settimanale
(documento 2002)

Università di Milano Bicocca. Biblioteca di Ateneo
data apertura: 2002
biblioteche accorpate: 8
consistenza: 4.000 mq, 6.000 ml, 450 posti studio, 20 carrels e 42 postazioni, 47,5 ore apertura settimanale
(documento 2002)

Università di Milano. Biblioteca di Scienze Politiche
data apertura: 2003
biblioteche accorpate: 1 con magazzino esterno
consistenza: 1.855 mq, 5.360 ml, 180.000 volumi, 228 posti studio, 29 postazioni, 53 ore apertura settimanale
(documento 2004)

Università di Firenze. Biblioteca di Scienze Sociali
data apertura: 2004
biblioteche accorpate: 5
consistenza: 9.000 mq, 30.000 ml, 800.000 volumi, 2.200 abbonamenti, 70.000 prestiti annui, 48 bibliotecari, 800 posti studio, 106 postazioni, 52,5 ore apertura settimanale
(documento 2006)

Università di Torino. Biblioteca di Palazzo nuovo 
data apertura: 2016
biblioteche accorpate: 7 
consistenza: 5.040 mq, 617.317 volumi, 24.322 prestiti annui, 19 bibliotecari +19 personale non strutturato, 337 posti studio, 35 postazioni, 35 ore apertura settimanale 
(documento 2015)

Bibliografia sui casi di studio

http://www.refworks.com/refshare2?site=041621164690000000/RWWEB1021052058/casi

Bibliografia

Architettura delle biblioteche

http://www.refworks.com/refshare2?site=041621164690000000/RWWEB1021052058/spazi

Gestione delle collezioni

http://www.refworks.com/refshare2?site=041621164690000000/RWWEB1021052058/collezioni